• PRENOTA ON-LINE
 

Il dr. Guidetti presenta il Brain Training Project

il Dr. Giorgio Guidetti spiega il Brain Train Project
Appena rieletto Presidente della Sociatà Italiana di Vestibologia in occasione del suo 4° congresso nazionale, il dr. Guidetti illustra un progetto che gli sta a cuore e al quale collaborano atleti di altissimo livello che hanno ottenuto medaglie in diverse specialità ai giochi Olimpici e Parolimpici. Il Brain training Project studia ed utilizza abilità e strategie sviluppate dagli atleti diversamente abili nel raggiungimento dei loro obiettivi, per ideare tecniche innovative di allenamento sportivo e di riabilitazione per pazienti affetti da vertigine ed instabilità.

 

Guidetti Brain Training Project

 

Il dr. Guidetti dichiara: "Grazie alla collaborazione tra clinici ed atleti per la prima volta i soggetti "diversamente abili" possono mettere le loro esperienze a servizio di un programma per migliorare le funzioni e le performance dei "normalmente abili".
Un importante riconoscimento del valore del percorso individuale effettuato dagli atleti con diverse abilità ed un grande progetto sociale."
 

Nella foto da destra verso sinistra: il dr. Giorgio Guidetti, Andrea "Lucky" Lucchetta (in piedi), Alberto Luigi "Rolly" Simonelli, argento per il tiro con l'arco ai giochi paralimpici di Rio de Janeiro del 2016, e il dr. Riccardo Guidetti, figlio e collaboratore di Giorgio.

Brain Training Project
Presentato in occasione del congresso, il Brain Training Project è stato ideato dal dr. Giorgio Guidetti con la collaborazione di Andrea Lucchetta ed il coinvolgimento di vari atleti di fama internazionale medagliati alle Olimpiadi e Paralimpiadi in diverse discipline. Obiettivo del progetto è la messa a punto di tecniche di allenamento e di riabilitazione basate sulle capacità di navigation nel buio e di controllo visivo ambientale. Da questo studio si possono ottenere sia tecniche innovative di allenamento sportivo sia protocolli di recupero della funzione dell'equilibrio per i pazienti affetti da vertigini ed instabilità. L'idea nasce dalla considerazione che i risultati straordinari raggiunti dagli sportivi di alta performance sono ottenuti dagli atleti diversamente abili tramite strategie alternative ma altrettanto efficaci di quelle utilizzate dagli atleti "normalmente abili".

 

Il 4° Congresso Nazionale della VIS

Il ricco programma del congresso si è focalizzato sugli aspetti diagnostici e terapeutici legati alla vertigine, uno dei sintomi più comuni nella pratica ambulatoriale, con l'intento di favorire il confronto fra i professionisti e di ricercare metodiche sempre più efficaci di diagnosi e trattamento. Altri elementi di discussione sono stati la Malattia di Ménière, il possibile ruolo patologico dei distretti venosi e le diverse tecniche terapeutiche per la vertigine parossistica da posizionamento.

 

  • PRENOTA ON-LINE

Avviso

Sappiamo che spesso abbiamo molto da imparare da cani e gatti e che la loro presenza in momenti difficili può costituire un importante supporto emotivo, ciò nonostante il loro ingresso nel Centro non può essere consentito. Ecco perchè...

Per saperne di più

Il web non è un medico!

Le informazioni contenute nel sito non sostituiscono in alcun modo il rapporto diretto fra paziente e medico: sono informazioni di carattere esclusivamente divulgativo, che non devono essere utilizzate per autodiagnosi o automedicazione.

Per saperne di più

Ritiro esami e referti

Nella sezione Modulistica è possibile scaricare anche i pdf necessari alla delega per il ritiro di referti e copie di cartelle cliniche.

Per saperne di più

Lo Studio Urodinamico

Quando è necessario verificare la funzionalità di vescica e uretra, può essere necessario eseguire un'indagine specifica. Lo Studio Urodinamico riproduce in ambulatorio un riempimento ed uno svuotamento vescicale.

Per saperne di più

Back to Home
Back to Top
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie tecnici, cookie di profilazione di terze parti per creare eventualmente pubblicità targettizzata ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie